Ben protetti: Cani da guardiania del bestiame alla malga Soyalm

Domenica 24 luglio, persone interessate, accompagnate da cani da compagnia, hanno fatto un’escursione alla malga Soyalm nella regione della Val Martello.

In una conca al di sopra del pascolo, 150 capre della Passiria pascolano durante tutta l’estate. Gli animali appartengono al gestore del rifugio della malga Soyalm e al forestale del Parco Nazionale dello Stelvio che ha guidato la spedizione.

Il forestale Philipp ha accompagnato l’escursione e ha descritto la copertura arborea, il ringiovanimento della foresta e l’alta densità di cervi nella Valle Martello, nonché la situazione economica delle aziende agricole locali. L’emigrazione e l’abbandono dei pascoli alpini rappresentano un serio problema. Arrivati alla conca, il gruppo ha avuto modo di vivere il momento più suggestivo della giornata: le capre pascolavano senza paura dell’uomo e alcune di loro, spinte dalla curiosità, si sono addirittura avvicinate al gruppo.

 

Philipp ha poi indicato il cane Athena, la cui pelliccia scura la rendeva difficile da identificare tra il branco. È un Pastore della Sila, un’antica razza utilizzata da secoli per la protezione delle capre L’esperto cane da guardiania ha subito riconosciuto il gruppo come innocui turisti e ha capito che i cani da compagnia al guinzaglio non rappresentavano una minaccia per le capre. Nonostante questo comportamento perfetto, Philipp ha consigliato di tenersi a debita distanza dal gregge per rispetto degli animali. Katrin, consulente per l’addestramento dei cani, ha spiegato il particolare comportamento dei cani da protezione del bestiame e come essi possano essere ben socializzati nei confronti dell’uomo. I cani da protezione del bestiame con ottima attitudine alla socializzazione sono il prerequisito più importante per la pastorizia in un’area alpina molto frequentata dai turisti.

L’escursione si è svolta nell’ambito del progetto LIFEstockProtect ed è stata organizzata dal Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige e dal Parco Nazionale dello Stelvio/Centro Visitatori Culturamartell.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: