I corsi di protezione del bestiame prendono il via con giornate incentrate sui cani in Alto Adige!

Il partner altoatesino, insieme al Centro di Competenza di Salern, ha organizzato i due primi corsi di formazione sul tema dei cani da guardiania e da pastore. I corsi facevano parte del corso di pastorizia che Salern sta conducendo responsabile di alcuni moduli di LIFEstockProtect.

Cani da pastore

Alla fine di marzo il corso era incentrato sui cani da pastore. Anita Gnigler e Thomas Schranz, esperti professionisti e proprietari di cani da pastore, hanno guidato i partecipanti durante la giornata. Nel corso della mattinata sono stati presentati diversi aspetti dell’allevamento e dell’addestramento dei cani da pastore. Utilizzando un branco di anatre, Anita ha dimostrato come ha addestrato il suo cane Karo a guidare gli animali al pascolo. Le anatre e il cane si conoscono bene, e così gli uccelli si sono mossi in gruppo con tranquillità nella direzione indicata a Karo da Anita. La comunicazione tra i due avviene tramite l’utilizzo del linguaggio del corpo e di vari comandi e fischi.

Al contrario, la guida delle pecore che non avevano avuto contatti con i cani non è andata affatto bene. Infatti, hanno mostrato difficoltà a seguire i cambi di direzione. L’addestramento era completamente nuovo per loro. All’atto pratico, i cani da pastore e il bestiame devono conoscersi prima di poter interagire con successo. Anita e Thomas hanno dato suggerimenti su come rendere lo spostamento del bestiame sui pascoli di montagna il più agevole possibile. Gli animali si tengono alla larga dai cani se non sono abituati alla loro presenza. Nelle competizioni sportive, i cani non possono toccare le pecore. Tuttavia, i cani da pastore devono essere in grado di guidare pacificamente anche gli animali più ostinati nella direzione indicata dal pastore, potendo però dare spintarelle per stimolarli. L’addestramento di un buon cane da pastore richiede di essere al luogo e al momento giusto, oltre all’intuizione. Le anatre sono quindi un’alternativa pratica per la Wanderschäferei Tiroler Oberland.

I partecipanti al corso, tra cui sia pastori e pastore esperti che principianti, hanno voluto saperne di più e hanno posto anche domande molto specifiche, come ad esempio: come fanno Anita e Thomas a nutrire i cani? Quanto costa un cane da pastore addestrato?

Cani da guardiania

Una settimana dopo, i cani da guardiania erano l’argomento del training. L’incontro è stato tenuto da Alberto Stern, veterinario e allevatore di pecore (per la produzione di carne) e di cani da pastore (per l’addestramento). Dal 2001alleva anche cani da guardiania per il bestiame, quando ha iniziato a cercare soluzioni per far pascolare le sue pecore in sicurezza nel momento in cui i lupi hanno iniziato a ritornare in Svizzera. In base alla sua esperienza, i cani da guardiania sono la soluzione migliore. Oggi è membro di un’organizzazione in Graubünden responsabile dell’implementazione e della certificazione dei cani da guardiania. Ha parlato della sua carriera e delle difficoltà incontrate nei suoi primi anni con i cani. Ha enfatizzato che, per quanto riguarda l’allevamento e la vendita, i cuccioli devono avere almeno 3 mesi, poiché l’ambiente familiare è un’elemento essenziale per il loro sviluppo fino a questa età. I nuovi proprietari vengono preparati per i cani nella sua fattoria e in altre località in Svizzera, e solo dopo ciò sarà concesso loro un sostegno finanziario per il mantenimento dei cani, oltre che per il loro prezzo d’acquisto. Alberto ha sottolineato che la storia della famiglia del cane è più importante della sua razza: i genitori devono essere anche loro stessi cani da guardiania con ottime capacità lavorative con il gregge. Il pedigree e la prova della razza non sono così importanti. Prima del trasferimento, viene controllato lo stato di salute dei cani; a volte viene rilevato un disallineamento pelvico. Prima della loro introduzione in Svizzera, i cani da guardiania devono superare un test: sono in grado di lavorare con qualsiasi animale, e non solo con il loro fidato compagno? Sono in grado di mantenere la calma in caso di crisi? Devono difendere il branco abbaiando e posizionandosi davanti, ma non dovrebbero mai avvicinarsi alle persone o ai loro cani domestici se passano accanto al branco su un sentiero escursionistico. La prova è molto impegnativa e solo pochi cani raggiungono questo livello di perfezione: difesa energica da lupi ed orsi, ma allo stesso tempo anche accompagnamento calmo e sicuro del bestiame in aree molto frequentate.

Anche alcuni allevatori di pecore e capre in Alto Adige utilizzano cani da guardiania; uno di loro, Philipp Bertagnolli, ha raccontato la sua esperienza degli ultimi tre anni. Ci vuole molta conoscenza, oltre che grinta e coraggio per i primi passi, ha spiegato in modo convincente.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: