Ricapitolazione del 2021: Un anno di successo

Siamo arrivati alla fine del 2021 e il progetto LIFEstockProtect ha raggiunto molti obiettivi durante quest’anno che sta volgendo al termine. Attraverso vari canali di comunicazione, le notizie del progetto hanno raggiunto oltre 80 milioni di persone non solo nelle regioni interessate dal progetto, ma anche oltre. LIFEstockProtect ha anche preso parte a diversi documentari e speciali, come per esempio con ZDF e Ö1 tra i tanti. Anche se la pandemia Covid-19 ha creato circostanze non previste nell’implementazione del progetto, il consorzio si è adattato velocemente e in modo innovativo alla nuova situazione. Questo ha addirittura creato nuove opportunità: incontri online, conferenze ed eventi ibridi stanno offrendo una maggiore diffusione dei risultati, la possibilità di scambiare conoscenze con altri progetti e stakeholder, nonché un rapporto di lavoro più stretto tra i beneficiari del progetto. In questo articolo conclusivo per quest’anno, vorremmo condividere con voi i principali risultati ottenuti nel 2021.

Rete dei Centri di Competenza

All’inizio del 2021 eravamo alla ricerca di aziende agricole interessate a far parte della rete dei centri di competenza alpini di LIFEstockProtect. Alla fine del 2021, dopo diversi incontri online e visite in campo, 17 aziende agricole in Baviera, 9 in Austria e 2 in Italia sono entrate a far parte della rete! I centri di competenza funzioneranno come siti di lavoro sul campo per i corsi di protezione del bestiame e costituiranno importanti connessioni tra le parti interessate in tutta la regione del progetto. Presto condivideremo con voi le loro posizioni geografiche!

La formazione dei pastori

La scuola professionale per l’agricoltura ed economia domestica Salern in Alto Adige ha sviluppato un corso di formazione per pastori ufficialmente riconosciuto che inizierà a febbraio 2022. In vista di ciò, LIFEstockProtect condurrà vari moduli sulla costruzione di recinti e sui cani da guardiania per i partecipanti del corso. La prima mandata di candidature è già conclusa, dato che i posti si sono riempiti velocemente! Tuttavia, a causa del grande interesse, è probabile che più edizioni verranno organizzate nei semestri successivi. Vi terremo informati a riguardo.

Conferenze online

Due notevoli conferenze sono state organizzate quest’anno: una riguardante la protezione del bestiame nelle regioni del progetto, e un’altra le donne pastore sulle Alpi. Questi eventi sono stati un enorme successo, che hanno visto oltre 800 partecipanti. Le registrazioni di entrambe le conferenze possono essere trovate sul nostro canale YouTube!

Addestramento e certificazione dei cani da fiuto

Naturschutzhunde ha condotto addestramenti per più di 20 squadre in Austria, Baviera e Alto Adige, col fine di insegnare ai cani come rilevare la presenza del lupo tramite l’identificazione di deiezioni. LIFEstockProtect è lieta di annunciare che la prima certificazione ufficiale è stata recentemente assegnata al retriever Pepper, in seguito ad un anno di addestramento con il team di Naturschutzhunde e la sua proprietaria Carolin Scheiter. Altre certificazioni arriveranno nel 2022!

Pepper, il cane da fiuto

Analisi degli stakeholder e possibilità di finanziamenti

LIFEstockProtect ha condotto un’analisi dettagliata degli stakeholders e ha organizzato incontri introduttivi a livello locale e comunitario per migliorare il dialogo riguardante misure di protezione e schemi di finanziamento correlati. In linea con tutto ciò, i partner del progetto hanno sviluppato e diffuso un documento su finanziamenti per la protezione del bestiame, il quale descrive l’uso del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) per le misure di protezione. Tale documento può essere trovato qua.

Prospettive per il 2022

Ovviamente non ci sarannò rallentamenti nel 2022, anzi andremo ancor di più a passo spedito perché inizierà il vero lavoro sul campo! In primavera, i primi corsi di formazione sulla protezione del bestiame dovrebbero aver luogo nei centri di competenza. Durante questo periodo, LIFEstockProtect avvierà anche una rete di volontariato per il sostegno, a breve e lungo termine, di agricoltori e pastori.

Una mostra itinerante per l’intera regione del progetto, così come i laboratori di iniziazione per i giovani, sono previsti per l’autunno. Tutto ciò con l’obiettivo di avvicinare il tema della protezione del bestiame al pubblico. Nel 2022 inizieranno anche i workshop professionali guidati dagli stakeholder nella regione del progetto. Questi copriranno diversi argomenti, tra cui il finanziamento della protezione del bestiame e l’impatto del turismo.

Inoltre, sarà avviato uno studio sul pascolo guidato per indagare i suoi effetti sull’ambiente. La ricerca monitorerà 9 siti per 4 anni per valutare l’impatto del pascolo sulla vegetazione e la biodiversità nello specifico.

Un breve riassunto dell’anno 2021 può essere trovato anche nella nostra relazione annuale qui sotto.

Tutto sommato, il team di LIFEstockProtect si aspetta un altro anno di successo nel 2022. Ringraziando per il vostro sostegno, auguriamo a tutti i lettori e le lettrici un buon Natale e felice anno nuovo!

Please wait while flipbook is loading. For more related info, FAQs and issues please refer to DearFlip WordPress Flipbook Plugin Help documentation.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: